Cronache dall’orto – 7

Come ricorderete, nel precedente numero di queste “Cronache”, ho raccontato tutta la fase di preparazione del terreno e di messa a dimora delle piante. Attività e lavori che è necessario fare in questo periodo primaverile.

Nel giro di due settimane, ho preparato il terreno e piantato le diverse colture. Nel presente scritto racconterò le successive fasi di lavorazione, in attesa della crescita e della maturazione delle diverse colture e delle varie piante messe a dimora.

Intanto, ricapitolo: Ho ancora in produzione cipolle e insalate (lattuga) piantate a dicembre; ho piantato porri, pomodorini, zucchine, melanzane, peperoni, friarelli. Prevedo di piantare pochi altri prodotti negli spazi (in verità assai ridotti) che rimangono. Ve ne darò conto nelle note che seguono.

Sabato 25 aprile

(Pomeriggio) Sono tornato all’orto, dopo il lavoro di zappatura di questa mattina; ho innaffiato ed irrigato per un’oretta circa, ho tolto qualche erbaccia che cominciava a spuntare.

Lunedì 27 – Martedì 28 aprile

Cielo coperto e pioggierella “saltuaria”; benefica pioggia per le piantine del mio orticello !

Giovedì 30 aprile

Una zappatura leggera e un’oretta di irrigazione. Ho utilizzato una zappa che ho trovato descritta come “Zappa Papillon bicorna”, e cioè con un lato fornito di una zappa quadrata, e dall’altro di due “rebbi” con il quale si rimuove leggermente il terreno in superficie per una profondità di pochi centimetri.

Venerdì 1 maggio

Due ore buone all’orto. Ho tolto qualche erbaccia e irrigato per due ore. I miei vicini sono impegnati a piantare. Qualcuno si attarda ancora con la raccolta di fave e piselli, ma per la gran parte in tutti gli orti è in corso la “messa a dimora” delle piantine,  o lo sarà in questi giorni.

Sabato 2 maggio

Oggi ho piantato altre venti piantine di pomodorini (pomodoro ciliegino) e otto di cetrioli. Due ore circa di irrigazione. Comincia la paziente attesa.

E nell’attesa ho raccolto una insalata (piantata a dicembre).

Domenica 3 maggio

Nell’orto due ore di irrigazione e una leggera zappatura sui filari.

Anche oggi ho raccolto una insalata.

Lunedì 4 maggio – Sabato 9 maggio

Ogni giorno di questa settimana sono andato all’orto, alternando irrigazione continua delle piantine, una leggera zappatura e la costante pulizia delle erbacce. Queste sono le attività necessarie durante il periodo attuale, al fine di garantire la crescita delle piantine.

Ho trovato le piantine di melanzane assalite da insetti. Infatti le foglie erano tutte “bucherellate”, mangiate da famelici e piccolissimi assalitori. Dietro consiglio di “esperti”, e per evitare trattamenti pericolosi e non biologici, ho spruzzato una miscela fatta in casa (100 grammi di sapone di marsiglia sciolti in cinque litri di acqua), sulle foglioline delle piante stesse.

Ho trattato le piantine di melanzane e, per non rischiare il contagio, anche quelle di peperoni, di zucchine, di cetrioli e di friarelli. Le piante di pomodoro e le insalate non manifestano problemi particolari. Spero che il trattamento sia consono, altrimenti dovrò adottare qualche altra soluzione.

Approfittando del terreno ancora umido, ho anche piantato lungo il primo filare di pomodorini, otto asticelle di bambù; legherò ad esse dei fili di gomma. L’intenzione è quella di realizzare una piccola e semplice struttura per sostenere le pianticelle di pomodorini quando cominceranno a crescere e a svilupparsi, in modo da creare un vero e proprio supporto alle piante stesse. E’ una prova che voglio fare, anche se non so se sarà veramente utile ad evitare che le piante si affloscino verso terra e i pomodorini si rovinarsi prima del raccolto. Ho visto che anche altri stanno facendo il medesimo tentativo utilizzando reti di plastica con supporti di metallo, o delle strutture in plastica rigida che si aprono a fisarmonica. Vi darò conto anche di questo “esperimento”.

Martedì 12 maggio

Ho lasciato “riposare” l’orto per due giorni. Oggi ho fatto una zappatura leggera lungo i filari e irrigato per tutto il giorno. Ho anche raccolto le ultime insalate rimaste della semina dicembrina; sono rimaste da raccogliere solo le cipolle che richiedono ancora qualche settimana di tempo per la loro completa maturazione.

Venerdì 15 maggio

Nell’orto ho fatto pulizia delle poche erbacce che spuntano qui e là nel terreno. Non ho irrigato, perché il terreno, asciutto in superficie, è ancora umido in profondità e quindi le piantine, per cercare nutrimento allungheranno le radici nel terreno per trovare nutrimento; e questo dovrebbe dare buoni risultati per la loro crescita.

Ho utilizzato la poltiglia della quale vi ho già parlato (acqua e sapone di marsiglia), per le foglie delle piantine di pomodoro che manifestavano la presenza di piccoli insetti.

Ho anche cominciato a stendere un primo filo di gomma intorno al filare delle pianticelle di pomodorini, affinchè queste, crescendo, possano appoggiarsi ad esso. Come ho detto è un esperimento, non so quali risultati potrà dare.

Sabato 16 maggio

Oggi ho piantato due topinambur. Avevo in precedenza acquistato un tubero, che ho inumidito quotidianamente per circa quindici giorni; quando sono spuntate le prime radici filiformi, ho tagliato a sezioni il tubero, e ne ho interrate due (le altre le ho date ad amici) a circa dieci centimetri di profondità nel terreno.

Sembra che la sua produzione sia quantitativamente elevata, inoltre la parte commestibile (il tubero), è molto indicata per diabetici e celiaci. Contribuisce inoltre all’equilibrio intestinale e può essere cotto in diversi e gustosi modi, dei quali vi parlerò a tempo debito se questo esperimento darà i frutti auspicati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in racconto. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...