Cronache dall’orto – 8

43693738449181__1080x608-ARGB_88881396888179Proseguo con questa rubrica, nella quale vi racconto le diverse fasi di coltivazione del piccolo orticello che gestisco, convinto dell’utilità di mettere a disposizione di quanti volessero avviare esperienze similari (occupazione di orti, coltivazioni urbane, utilizzo piccoli appezzamenti di terreni abbandonati), una traccia per la coltivazione e la gestione di tali attività.

Negli ultimi due scritti (cronachedall’orto6, cronachedall’orto7), ho raccontato della fase intensa di preparazione del campo e di semina delle diverse colture, compresa quella (una prova) del topinambur.

Di seguito descriverò il susseguirsi delle attività che dovrebbero portare (se tutto va bene), alla stagione del raccolto.

Lunedì 18 maggio – Martedì 19 maggio

Nell’orto ho irrigato e tolto un po’ di erbacce. Ho anche  eliminato le infiorescenze spuntate in cima alle piantine di pomodoro. Ho proseguito nella preparazione di quella semplice struttura a sostegno delle piantine di pomodori che ho descritto nel precedente capitolo di queste “Cronache”.

43693772616372__1080x608-ARGB_8888-1252677414Mercoledì 27 maggio

Giornate di pioggia e di sole si sono alternate; per questa ragione non sono andato nell’orto, ma questo clima è stato assai proficuo per la crescita delle piante. Infatti stamane ho trovato tutte le piante cresciute, ho persino potuto raccogliere alcuni fiori e alcune piccole zucchine. Le ho cucinate con la pasta oggi stesso.

Ricetta

In un tegame fate riscaldare un po’ di olio e uno spicchio di aglio; aggiungere le zucchine ridotte in pezzi o in spicchi, insieme ai fiori. A parte cucinate la pasta e, quando mancano un paio di minuti alla cottura, scolatela e aggiungetela nella padella dove il condimento sarà ormai cotto a puntino. Aggiungete un po’ di formaggio e mescolate bene prima di servire.

Nell’orto, stamane, ho anche rafforzato la struttura a sostegno delle piante di pomodorini che sono cresciute e raggiungono ormai i 30-40 centimetri di altezza; ne ho anche spuntato i fiorellini, al fine di permetterne una crescita migliore. Infine ho fatto un po’ di pulizie (erbacce e insetti).

Giovedì 28 maggio

Oggi, visto che il tempo volge decisamente al bello, giornata piena nell’orto !

(Mattina) Anzitutto ho raccolto le cipolle piantate a dicembre: quasi tre chili ! Ho rinforzato ulteriormente la struttura per i pomodorini, stendendo un secondo filo di gomma, così da orientare la crescita delle piantine.

Ho zappato leggermente i filari dove ho piantato melanzane, peperoni e friarelli; infine lunga operazione di pulizia, estirpando erbacce e “riducendo” le due piante di salvia che crescono in maniera anche troppo rigogliosa e si stanno allargando sia nel mio orto che in quello dei vicini.

(Pomeriggio) Ho zappato in profondità la zona dove ho raccolto le cipolle, rotto le zolle e preparato il terreno per poter mettere a dimora altre piante.

Ricetta (Tagliatelle alla genovese)

Visto che avevo a disposizione una buona quantità di cipolle, ho deciso di utilizzarle per un tipico piatto campano (a dispetto del nome). Lavate ed affettate le cipolle, si lasciano cuocere in una pentola, piuttosto grande, insieme con un chilo di carne (il muscolo va bene) tagliato a pezzi grossi. La cottura deve essere lunga (tre, quattro ore) ed a fuoco lento, da continuare fino a che le cipolle non assumono un colorito marroncino chiaro. Al termine della cottura, si può condire la pasta (tradizionalmente paccheri o ziti spezzati, noi usiamo le tagliatelle) con una buona spolverata di formaggio. L’unico inconveniente cui vi dovrete assoggettare è l’odore di cipolla che vi invaderà la casa, ma il sapore (e il profumo) di questo piatto, vi assicuro, è assolutamente delizioso!

Ricetta (Pizza con le cipolle)

E siccome la quantità di cipolle era davvero molta, ho chiesto a mia moglie di preparare anche una pizza di cipolle. Una volta preparato e steso in una teglia l’impasto della pizza, distribuite su di esso la cipolla tagliata a fette e già cucinata, aggiungete qualche alice salata e un po’ di uva passa. Ricoprite il tutto con un’altra sfoglia di impasto e infornate. Vino o birra non possono mancare!

Venerdì 29 maggio

Stamane, nel pezzo di terreno zappato e preparato ieri, ho piantato otto piantine di sedano, due di prezzemolo e una dozzina di insalate (iceberg). Irrigazione (a goccia) per tutta la giornata.

Sabato 30 maggio

Anche oggi solo irrigazione. Ho raccolto qualche fiore di zucca, cucinati a frittata

Martedì 2 giugno

Nonostante le temperature non siano ancora elevate, il calore del sole nell’orto si fa sentire, e si suda anche svolgendo attività minime, come la pulizia delle erbacce. Anche oggi solo irrigazione; ho raccolto ancora dei fiori di zucca (anche questi li farò a frittata) e una cicoriella cresciuta inopinatamente nel campo, che ho subito cotto a vapore e mangerò per contorno oggi stesso.

Venerdì 5 giugno

Le piante crescono bene e rigogliose. Oggi ho fatto la prima raccolta si zucchine: un chilo e settecento grammi! Mia moglie ha deciso di cucinarle ripiene al forno.

Ricetta (Zucchine ripiene)

Lavate le zucchine e tagliate longitudinalmente, svuotate con un cucchiaino. Con la polpa delle zucchine, preparate un composto aggiungendo pomodorini, mozzarella, tutto in pezzi, aggiungete una o due uova. Con questo composto riempite le zucchine e passate in forno caldo. Un piatto leggero e gustoso !

Nell’orto ho aggiunto inoltre un altro filo di gomma a sostegno delle piante di pomodorini. Ho fatto pulizia di erbacce e di insetti, come sempre. Infine irrigazione per tutta la giornata.

A breve potrò raccogliere altre zucchine, i cetrioli (che cominciano già a formarsi); per le altre colture: melanzane, peperoni, friarelli e pomodorini, ci sarà bisogno di qualche altra settimana.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in racconto. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...